• Prezzo scontato
  • Nuovo

Grinder con logo Dutch Passion

19,96 € Risparmia 20%
24,95 €
Spedizione espressa

Che cos’è il grinder

Strumento essenziale per i consumatori di Cannabis Light, il grinder può essere formato da due o quattro parti e può essere fatto da di diversi tipi di materiale. I grinder di plastica sono i più comuni ed economici, ma anche più fragili. I grinder in alluminio o metallo invece, anche se costano un pò di più, garantiscono una qualità migliore in termini di durata e solidità del materiale. Chi non conosce questo piccolo oggetto deve sapere che la funzione principale del grinder è quella di sminuzzare i fiori di Cannabis Light in modo da migliorare la qualità dell’uso che ne farete, che sia in una sigaretta artigianale, in un vaporizzatore o in un bong. 

Quantità
Disponibile

Perché è importante usare il grinder

Molti sottovalutano l’importanza di questo piccolo e semplice oggetto che invece riveste un ruolo essenziale nell’utilizzo della Canapa legale. Come prima cosa eviterete di sporcarvi le mani: può sembrare una cosa banale, ma è molto importante perché la resina presente sui tricomi non resterà depositata sulle vostre dita, ma si mescolerà nel trito. In questo modo non sprecherete nulla della vostra Cannabis Light, si stima infatti che si sfrutti un 30% in più di cannabis rispetto a quando non si usa il grinder. Il risultato del lavoro del grinder sarà un trito omogeneo, vellutato, dove viene sfruttato tutto il fiore di Cannabis light e dove saranno conservati tutti i suoi odori e sapori.

Il grinder a quattro parti

Stiamo parlando di un oggetto sofisticato in quanto il grinder a quattro parti è funzionale non solo a triturare i fiori di Cannabis Light, ma anche a raccogliere i cristalli Kief, molto apprezzati dagli estimatori della pianta di marjuana. Il grinder a quattro parti permette infatti di raccogliere la polvere che risulta dallo sminuzzamento dei fiori di Cannabis Light grazie ad un setaccio a maglia finissima presente nello scomparto al di sotto dei ‘dentini’ addetti alla frantumazione. Dopo che la cannabis viene tritata, cade nello scomparto sottostante dove è presente il filtro, che fa cadere in un’altro scomparto al di sotto i famosi cristalli di Kief, quella polverina che contiene la concentrazione di cannabinoidi molto importanti come il CBD.

Facile da pulire

Non appena inizierete ad usare il grinder non potrete più farne a meno perché vi accorgerete di quanto sia migliorata la vostra esperienza nell'uso della cannabis light grazie a questo oggetto. I sapori della cannabis saranno esaltati e vi accorgerete anche del risparmio in termini di quantità. Sarà quindi importante mantenere pulito il grinder, perché dopo numerosi utilizzi, la rotazione risulterà difficile a causa della resina. Con un pò di alcol al 99% e un panno di carta avrete risolto il vostro problema.

Grinder in 4 parti: istruzioni per l’uso

Aprite il grinder rimuovendo il coperchio

Posizionate le cime di Cannabis Light sopra i dentini

Ruotate in senso orario per circa 10 volte

Aprite il coperchio con attenzione e fate scendere il trito aiutandovi con le dita se non scende del tutto

Conservate il Kief depositato sul fondo

2188

Potrebbe anche interessarti

Opinioni

Scrivi la tua opinione

Grinder con logo Dutch Passion

Che cos’è il grinder

Strumento essenziale per i consumatori di Cannabis Light, il grinder può essere formato da due o quattro parti e può essere fatto da di diversi tipi di materiale. I grinder di plastica sono i più comuni ed economici, ma anche più fragili. I grinder in alluminio o metallo invece, anche se costano un pò di più, garantiscono una qualità migliore in termini di durata e solidità del materiale. Chi non conosce questo piccolo oggetto deve sapere che la funzione principale del grinder è quella di sminuzzare i fiori di Cannabis Light in modo da migliorare la qualità dell’uso che ne farete, che sia in una sigaretta artigianale, in un vaporizzatore o in un bong. 

Scrivi la tua opinione

8 prodotti correlati