Marche

Marche

Autofiorenti

Scritto da: Ludovica Neri In: Coltivazione canapa Su: Commenti: 0 Hit: 138

Forse stai pensando di coltivare la tua stessa cannabis - forse già lo fai - e conosci fin troppo bene la lunga stagione di crescita della pianta.
Dopo aver germogliato i semi in primavera, la pianta cresce più intensamente fino a quando non inizia a fiorire. La fioritura stessa richiede circa due mesi, a seconda della varietà, e infine è pronta per essere raccolta.

Detto questo, coltivare erba può essere un affare che può durare molti mesi. Le varietà autofiorenti cambiano tutto ciò, non dipendono dalla luce del giorno calante per iniziare la fioritura e possono essere pronte in meno di 60 giorni. Troppo bello per essere vero? Continuare a leggere.

Cos'è la cannabis autofiorente?

Che si tratti di una specie separata, sottospecie o solo una popolazione distinta (nessuno sembra essere d'accordo), un'erba autofiorente, come la cannabis ruderalis o solo la ruderalis, si comporta in modo molto diverso dai suoi cugini sativa e indica.
Mentre tutte le altre varietà di erba sono sensibili al fotoperiodo - il che significa che la fioritura si innesca quando il sole tramonta all'avvicinarsi della caduta - Ruderalis inizia a formare gemme dopo un certo periodo di tempo, indipendentemente dalla luce solare.
Pensato di essersi evoluto nelle stagioni di coltivazione super aspre e super brevi della Siberia, Ruderalis è difficile. È corto (massimo circa 2 piedi di altezza), dal gambo spesso, e passa rapidamente dalla piantina al fiore, poiché il suo obiettivo è la riproduzione prima di essere decimato dal freddo.
Da qualche parte nella sua evoluzione, Ruderalis sembra aver perso la sua sensibilità al fotoperiodo.
La fioritura è innescata da una quantità di tempo che passa, non dalla luce solare calante. Da qui il termine autofiorente.

Perché è stato trascurato?

Perché non stiamo tutti coltivando erba a crescita rapida? Bene, in poche parole, è una cazzata da fumare. Di per sé, una varietà ruderalis ha una bassa resa, terpeni, cannabinoidi e potenza.

Perché sta tornando a favore?

Si scopre che l'incrocio del componente autofiorente di una varietà ruderalis nella prelibatezza di una varietà ad alto terpene, ad alto cannabinoide e ad alto rendimento è più facile del previsto. Con alcune generazioni di attenta selezione da parte di un esperto allevatore, puoi ottenere una varietà umida - appiccicosa e puzzolente, ad alto rendimento e potente - che fiorisce rapidamente, indipendentemente dalla luce. Alcuni esempi sono Bubba Cheese Auto, Sensi Skunk Auto e Early Miss.

Chi dovrebbe coltivarlo?

Ovviamente, l'autofiorente è particolarmente interessante per i coltivatori professionisti che hanno bisogno di massimizzare la quantità di raccolti che possono sborsare. Ma questo ha senso per il tuo giardino di casa? Potenzialmente!
Per prima cosa, le varietà autofiorenti sono ancora un po 'più piccole rispetto ai loro amici sensibili al fotoperiodo, rendendole un'ottima scelta se hai vicini ficcanaso, vuoi saltare un trellising elaborato o sei interessato a una pianta più compatta. Inoltre, queste varietà sono veloci. Passeranno dal seme al raccolto in 60 a 90 giorni.
Quindi, se stai cercando di provare questa cosa dell'erba senza dedicarti tutta la primavera, l'estate e l'autunno, allora prova l'autofiorente.
Una parola per il saggio: sii esigente quando scegli una varietà autofiorente. Acquista semi da una fonte attendibile con pratiche di allevamento trasparenti.
Non stai cercando un ruderalis dritto, vuoi una varietà autofiorente stabilizzata che è un mix di ruderalis con una varietà più gustosa.
In bocca al lupo!

Commenti

Leave your comment